Una Prius alimenta le montagne russe

Nel campo automobilistico, dalla tecnologia ibrida possono nascere idee interessanti. Toyota aveva lanciato una campagna per realizzare i progetti più curiosi e singolari: alimentare le montagne russe con una Prius è sicuramente uno di questi. Attenzione, nessun riferimento al moto perpetuo: l’obiettivo in questo caso è quello di fornire energia elettrica a tutti gli impianti accessori, luci comprese. Le auto, o quello che ne rimane, dovrebbero comunque essere trasportate al punto di partenza in maniera “classica”.

Il progetto ha coinvolto cinque ingegneri che hanno letteralmente smontato e rimontato una Prius. E’ rimasto solo il motore, l’impianto elettrico, le batterie ed il sistema ibrido, il tutto in un carrello da montagne russe studiato appositamente. Da una altezza di soli 3 metri, su un percorso di 21 metri, la Prius raggiunge una velocità di circa 24 km/h. Secondo i dati forniti, in una sola frenata genera più di 6000 watt. Se fossero verificati, l’idea di auto alimentare le montagne russe potrebbe anche essere meno bizzarra di quanto crediamo… sempre di riuscire a passare tutti i test sulla sicurezza dei passeggeri, ovviamente…

Via | TechDirt

Una Prius alimenta le montagne russe é stato pubblicato su Gadgetblog.it alle 09:15 di lunedì 09 maggio 2011.

Rispondi