Ritrovare il computer rubato con Prey

Mi piace
+1
Tweet


L’immagine che vedete in alto è quella del presunto ladro del computer di Greg Martin, esperto di sicurezza informatica e hacker professionista. Approfittando della confusione causata dai disordini a Londra negli scorsi giorni, qualcuno era penetrato in casa sua e gli aveva rubato il suo macbook.

Quello che il ladro non sapeva, è che Greg aveva registrato il suo computer su Preyproject, un servizio open source di tracciamento proprio per i casi di furto. Prey funziona su tutte le piattaforme, anche sugli smartphone, riesce a localizzare tramite triangolazione anche i dispositivi sprovvisti di GPS, scatta fotografie tramite webcam, crea screenshot delle sessioni attive, oppure blocca completamente il computer.

Chiaramente, se il ladro per prima cosa procede alla formattazione del disco il servizio sarà poco utile, ma sembra spesso i ladri di pc siano anche “utonti”. Così è stato per Greg, che racconta l’esperienza sul proprio blog. Dopo aver segnalato il furto su Prey, Greg ha iniziato a ricevere i primi avvisi. Osservando le mosse del ladro, è riuscito tra l’altro ad ottenere nome, cognome e… indirizzo della pagina Facebook, con tanto di foto personali.

Qualche considerazione. Non è la prima volta che parliamo di vicende simili, e il riferimento a Prey può essere interpretato come una forma di pubblicità. Da una parte Prey si presenta come servizio open source e che offre gratuitamente diversi servizi, dall’altra dobbiamo anche dire che c’è chi avanza qualche dubbio sulla sua sicurezza. Una cosa è comunque certa: rubare in casa di un hacker non è mai una bella idea…

Ritrovare il computer rubato con Prey é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 17:00 di martedì 16 agosto 2011.