Aggiornamenti da agosto, 2011 Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • Gianluca Pezzi 16:30 il 22 August 2011 Permalink | Risposta  

    Attacco hacker in Libia contro il Nic 

    Mi piace
    +1
    Tweet


    I problemi in Libia sono in questo momento ben altri, ma registriamo comunque l’attacco subito dal Nic Libico così come segnalato da Sophos. Nel momento in cui scriviamo il sito risulta “defaced” da un gruppo che si definisce come “Electr0n”. Il messaggio è il seguente:

    [+] HACKED By Electr0n[+]
    &
    |~| ali monder |~|
    bye bye Qadaffi
    Feb 17 Libya

    Greetz to
    Dr.exe | Qnix | Rock-Master | LoverBoy | r1z
    And All Muslim Hackers 🙂

    Nessun problema invece per il popolare servizio di accorciamento url Bit.ly, sicuramente il sito più famoso insieme ad Ow.ly ad utilizzare l’estensione .ly, che continua a funzionare regolarmente.

    Attacco hacker in Libia contro il Nic é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 16:30 di lunedì 22 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 16:00 il 22 August 2011 Permalink | Risposta  

    Helo TC: elicottero radiocomandato tramite iPhone 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    Storceranno il naso gli appassionati del modellismo più “puro”, ma l’Helo TC è uno dei modellini di elicottero più geek (o forse “fanboy”) visti in commercio. Merito dell’app per dispositivi iOs con la quale è possibile comandarlo a distanza. L’Helo TC è proposto ad una cifra abbordabile, 49 dollari, ma al momento il sito del produttore registra il tutto esaurito. Non vediamo l’ora di vederlo svolazzare sulle scrivanie della redazione di Blogo….

    Via | AppleWeblog

    Helo TC: elicottero radiocomandato tramite iPhone é stato pubblicato su Gadgetblog.it alle 16:00 di lunedì 22 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 12:45 il 22 August 2011 Permalink | Risposta  

    Negli Usa Amazon Kindle 3G con pubblicità 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    kindle_3gInteressante proposta di Amazon per i propri e-reader Kindle. Amazon ha infatti lanciato una versione di Kindle 3G in grado di visualizzare annunci pubblicitari, ma con un prezzo di listino di 50 dollari in meno alla versione “normale”.

    In questo momento un Kindle 3G wi-fi “Special Offers & Sponsored Screensavers” viene proposto con un prezzo che si assesta sui 139 dollari contro i 189 della versione standard.

    50 dollari in meno non sono pochi, e questo la dice lunga su quanto ci si aspetta sul fronte dei ricavi pubblicitari. Sarebbe comunque interessante capire se le pubblicità proposte saranno più o meno invasive, nello stesso tempo è tutto da verificare se le pubblicità inviate saranno gradite oppure se non avranno impatto sulle scelte degli utenti. E’ facile immaginare che se l’inizia avrà successo, altri produttori proveranno ad imitarla con offerte dallo stesso tenore.

    Via | Ubergizmo

    Negli Usa Amazon Kindle 3G con pubblicità é stato pubblicato su Gadgetblog.it alle 12:45 di lunedì 22 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 12:00 il 22 August 2011 Permalink | Risposta  

    Samsung NC215S laptop ad energia solare 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    Samsung NC215S

    Grazie ad Akihabaranews riusciamo ad avere qualche immagine in più del Samsung NC215S, il laptop ad energia solare. A quanto pare due ore di carica solare dovrebbero permettere un’ora di utilizzo, non male quando si è viaggio e si dispone ovviamente della luce del sole.

    Ricordiamo allora qualche caratteristica: la base è si tratta di un modello da 10.1 pollici, display da 1024 x 600 pixel, processore dual core 1.66 GHz Intel Atom N570, 1GB di ram DDR3 più un disco da 250GB e 5400 RPM. Sistema operativo Windows 7 Starter Edition.

    Samsung NC215SSamsung NC215SSamsung NC215SSamsung NC215S

    Samsung NC215SSamsung NC215SSamsung NC215S

    Samsung NC215S laptop ad energia solare é stato pubblicato su Gadgetblog.it alle 12:00 di lunedì 22 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 11:30 il 22 August 2011 Permalink | Risposta  

    Spremi tubetto di dentifricio 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    toothpastefinal

    Pare che sia uno dei motivi di discussione per chi decidere di andare a convivere: il tubetto di dentifricio si preme dal fondo o dalla metà? Per gli estremisti del tubetto completamente appiattito, gruppo del quale ammetto di far parte fieramente, ecco lo spremi tubetto cromato. Un oggetto assolutamente da avere, se non fosse per il prezzo: 295 dollari da Park&Bond. Potrebbero essere interessati i nostri amici di Deluxeblog.

    Via | Gizmodo

    Spremi tubetto di dentifricio é stato pubblicato su Gadgetblog.it alle 11:30 di lunedì 22 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 11:00 il 22 August 2011 Permalink | Risposta  

    Tablet HP Touchpad esauriti 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    TouchpadTablet HP Touchpad esauriti in quasi tutte le catene di prodotti di elettronica degli Stati Uniti. Risultato reso possibile dalla massiccia campagna di sconti messa in atto da HP nelle ultime ore: 99,99 dollari per i TouchPad da 16GB e 149,99 dollari per i modelli da 32GB.

    Ecco la lista delle catene che hanno esaurito le scorte, secondo Mashable: Office Max, PC Richard, Target, Sam’s Club, Office Depot, Walmart, MicroCenter, Fry’s, J&R (Sold Out), Best Buy Canada, FutureShop.

    Se avete qualche amico o partente negli Stati Uniti o in Canada e siete a caccia di saldi, c’è una chat appositamente dedicata su TinyChat mentre su Twitter potete trovare tutte le news grazie all’hashtag #HPTouchpad

    Tablet HP Touchpad esauriti é stato pubblicato su Gadgetblog.it alle 11:00 di lunedì 22 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 13:00 il 20 August 2011 Permalink | Risposta
    Etichette:   

    Imported from Detroit Project 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    Sicuramente ricorderete lo spot Chrysler con Eminem trasmesso durante il SuperBowl. “Imported from Detroit” è diventato tanto importante da ispirare un progetto con finalità benefiche per la città di Detroit organizzato da Chrysler insieme allo stesso Eminem. Il primo prodotto è questo video, da ascoltare a tutto volume, in cui il coro gospel è il protagonista. Il Michigan è lontano, ma chi volesse aiutare il progetto può acquistare il brano “Lose Yourself” su iTunes per 99 centesimi.

    Imported from Detroit Project é stato pubblicato su Autoblog.it alle 13:00 di sabato 20 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 11:00 il 20 August 2011 Permalink | Risposta
    Etichette:   

    Il segnalino di Cortesia 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    L’Ufficio Provinciale Aci di Venezia ci invia questo video per sensibilizzare le persone “distratte” a non parcheggiare vicino ai posti per disabili, in modo da non ostacolare la salita e discesa dall’automobile.

    Sempre più spesso capita che una persona con disabilità dopo aver parcheggiato la propria vettura in un posto riservato o ancor meglio in un parcheggio normale non riesca a risalirvi a causa di qualche automobilista distratto. Ecco che nasce l’idea di realizzare un semplice strumento che informi della necessità di avere dello spazio utile per l’autonomia. L’iniziativa è stata lanciata alla Fiera di Vicenza in occasione di gitando.all , meeting europeo del turismo accessibile con l’intento di trasmettere un messaggio pratico e allo stesso tempo culturale per favorire la mobilità delle persone con disabilità.

    Siamo fin troppo gentili nella definizione di “persone distratte”… personalmente ho sempre pensato che se gli ausiliari della sosta ed i vigili fossero impiegati per “appioppare” multe a raffica a chi utilizza i posti riservati senza averne diritto, verrebbero applauditi da tutti.

    Il segnalino di Cortesia é stato pubblicato su Autoblog.it alle 11:00 di sabato 20 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 17:06 il 19 August 2011 Permalink | Risposta
    Etichette: , ,   

    AwesomeFest 2011 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    Un bel filmato realizzato da Daniel Hovdahl in occasione dell’ultimo Awesome Fest 2011. Splendide immagini di drifting, e non solo, da sentire a tutto volume. Per gli appassionati del genere, nel seguito del post il filmato ufficiale.

    AWESOMEFEST 2011 : THE FILM from Stephen Brooks on Vimeo.

    AwesomeFest 2011 é stato pubblicato su Autoblog.it alle 17:06 di venerdì 19 agosto 2011.

     
  • Gianluca Pezzi 15:50 il 19 August 2011 Permalink | Risposta  

    Hp ed il destino di webOs: visioni a confronto. 

    Mi piace
    +1
    Tweet

    webosCome avrete certamente letto, HP ha detto addio a webOs e forse anche al mercato dei pc.

    In queste ore si sono succedute analisi e dichiarazioni, vediamone insieme qualcuna. Assolutamente comprensibile l’amarezza da parte degli utenti. Possiamo immaginare la loro reazione ben rappresentata nell’ennesima parodia di Hitler nel film “La caduta”. In particolare su webOs Italia raccontano come nel 2008 webOs fosse un buon sistema operativo con rosee prospettive:

    Quando nel “lontano” 2008 Palm, un’azienda per nulla grossa, ma con una notevole esperienza nel campo del mobile, propose il suo primissimo Pre, animato dalla prima versione di WebOs, fece restare allibito chiunque lo vedesse, provasse, analizzasse o, cosa che si è sempre fatta…confrontasse. Chi erano i concorrenti all’epoca? I neonati iOS e Android. Loro avevano non pochi colli di bottiglia, goffi e pieni di bug, spesso si incartavano e i rallentamenti erano all’ordine del minuto; WebOs aveva l’eccezionale talento di essere tanto reattivo, quanto incredibilmente semplice, intuitivo e privo di architetture complesse ecc.

    Dichiarazioni forse un po’ troppo di parte, ma c’è anche da dire che non si sono mai presentate critiche particolarmente feroci nei confronti di webOs come invece è accaduto sia per Android sia per iOs. D’altra parte non è detto che un buon sistema operativo sia automaticamente il re del mercato. Qualcuno si ricorda di OS/2 Warp? Eppure la storia sembra ripetersi, sempre leggendo webOs Italia.

    Eppure in molti da ieri sera si sono chiesti: Come è possibile che un OS così potente, che anima terminali estremamente ben fatti, di alta qualità, venduti a prezzi più che modici, si trovi a non reggersi più inpiedi? Sta collassando. Dove, come e perchè? Porca Miseria! Era un OS che mossberg ha ritenuto, alla sua nascita, un mostro di potenza, indubbiamente superiore alla concorrenza. Oggi può essere solo migliorato. Cos’è che ha fatto traballare tutto?

    Semplice. La mancanza di Volontà. In un momento in cui la crisi dei sistemi sta violando con forza le sicure serrature che fino a qualche anno fa garantivano prosperità alle più grandi produttrici tanto di hardware, quanto di software, sta facendo spaventare la stessa HP, la quale si è resa conto che il produrre materiale fisico porta solo pochi vantaggi, ormai meglio buttarsi sui servizi. E così ecco che si interessa ad aziende che propongono e producono solo questo. Servizi.

    Ma contro chi ha combattuto HP? Su Gadgetblog abbiamo parlato di come HP sia stata messa al tappeto da Apple, mentre inaspettatamente è proprio dai nostri amici di Melablog l’onore delle armi:

    Dal punto di vista dell’utenza Apple, apparentemente non cambia nulla, ma in realtà ci rimettiamo un po’ tutti. WebOS possedeva poderose potenzialità per fronteggiare iOS con fierezza: è l’eroe gagliardo di un romanzo scritto da autori con le idee poco chiare, un eroe irrimediabilmente in ritardo. Non è mai detta l’ultima parola, per carità, ma è evidente che questo gioco del passaggio di mano non farà altro che affossare ulteriormente un Sistema Operativo meritevole di ben altro destino.

    Un buon sistema operativo, quindi, sedotto e abbandonato da politiche aziendali sbagliate. Ci associamo allora a Melablog, nella speranza che in qualche modo possa sopravvivere…

    Hp ed il destino di webOs: visioni a confronto. é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 15:50 di venerdì 19 agosto 2011.

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Risposta
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Cancella