Mercedes SLS AMG: Blog Approved

Mi piace
+1
Tweet

Mercedes SLS AMG Blogger Award

La scorsa settimana avevamo parlato del German Car Blog Award 2012, ovvero il premio conferito dai bloggers tedeschi a quelle che loro considerano come le vetture migliori dell’anno. Nella classifica generale l’aveva spuntata la Mercedes SLS Roadster con 72 punti, seguita dalla Volkswagen Up! con 71 e dalla Range Rover Evoque con 62 punti.

Reazione immediata di Mercedes che ha celebrato il premio con una pubblicità dedicata: Mercedes SLS AMG: Blog Approved. Chiaro ed immediato, il messaggio vuole essere più in generale un riconoscimento all’impegno dei bloggers che negli ultimi anni hanno saputo coinvolgere milioni di lettori in tutto il mondo. Ed anche se ovviamente non siamo stati direttamente coinvolti, non possiamo che vedere con favore la considerazione che ha avuto Mercedes per il German Car Blog Award. Complimenti quindi ai vincitori del premio ed ai nostri amici bloggers della Germania.

Mercedes SLS AMG Blogger AwardMercedes SLS AMG Blogger Award

Mercedes SLS AMG: Blog Approved é stato pubblicato su Autoblog.it alle 21:49 di domenica 12 febbraio 2012.

Auto abbandonate a Roma per la neve: le foto

Mi piace
+1
Tweet

Foto auto abbandonate nella neve

Della nevicata a Roma degli scorsi giorni si è letto e si è scritto molto. I nostri amici di 06blog, blog dedicato a Roma ed al suo territorio, ci hanno segnalato la fotogallery delle auto abbandonate sulla Cassia e sul GRA, che riproponiamo su Autoblog.

Secondo Lavinia Aquilani, autrice degli scatti, erano una trentina gli automobili ed autocarri lasciati dai proprietari in mezzo alla neve. Da notare che qualcuno si è preso una multa da quasi 500 euro, perchè la “macchina andava recuperata entro tre ore”, ovvero “alle due di notte di venerdì, mentre fuori infuriava la tempesta”. Una motivazione piuttosto singolare: chissà se qualcuno ha certificato l’orario. E poi, a pensarci bene, sarebbe stata più opportuna una contravvenzione per aver circolato senza catene da neve o pneumatici invernali.

Ultima considerazione: lascia un po’ perplessi il vedere mezzi commerciali fermi per una nevicata. Negligenza degli autisti (o dei proprietari dei mezzi) che viaggiano non essendo attrezzati? Nevicata talmente rapida da impedire la sosta per montare le catene? Evento imprevisto ed imprevedibile? Se tra i nostri lettori c’è qualche camionista, ci piacerebbe avere un commento dal punto di vista di chi viaggia sulle nostre strade per professione.

Foto auto abbandonate nella neve
Foto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neve

Foto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neveFoto auto abbandonate nella neve

Auto abbandonate a Roma per la neve: le foto é stato pubblicato su Autoblog.it alle 15:30 di giovedì 09 febbraio 2012.

Video Renault: la vita elettrica

Mi piace
+1
Tweet

Renault ha rilasciato un simpatico video per mettere in luce i propri veicoli completamente elettrici. Come sarebbe il mondo se tutti gli strumenti che usiamo quotidianamente funzionassero con un motore a scoppio? Ecco, proprio questa domanda è al centro di Electric Life, il nuovo spot tv dedicato alle future elettriche Renault. “Siete già passati all’elettricità per molti oggetti. Quindi perché non farlo anche per viaggiare?” chiede la casa francese agli spettatori. Il momento del debutto delle francesi a zero emissioni si sta avvicinando e le armi della comunicazione sono già state affilate…

Video Renault: la vita elettrica é stato pubblicato su Autoblog.it alle 14:02 di lunedì 30 gennaio 2012.

iOnRoad: applicazione smartphone per la distanza di sicurezza

Mi piace
+1
Tweet

Al CES di Las Vegas, tra le varie novità tecnologiche, gadgets e start-up di ogni genere c’era anche iOnRoad di Picitup. Abbiamo parlato con Ohad Akiva, Software Developer, che ci ha presentato il funzionamento. Si tratta di un’applicazione per smartphone pensata per migliorare la sicurezza degli autoveicoli. Senza entrare troppo nel tecnico, possiamo dire che viene utilizzata la “realtà aumentata” in modo da rilevare i possibili pericoli mentre si viaggia.

Puntando la fotocamera verso la direzione di marcia ed utilizzando l’accelerometro del GPS, iOnRoad trasformerà il nostro smartphone in una sorta di radar in grado di valutare velocità e distanze, in modo da avvisarci nel caso in cui la distanza di sicurezza non sia rispettata. L’applicazione può funzionare in “background”, in contemporanea ad esempio con un navigatore satellitare.

Attualmente è disponibile per i sistemi Android (requisiti minimi Android 2.2, CPU speed 1 GHz, Camera VGA video, risoluzione 800×480), mentre è allo stato di sviluppo la versione per iPhone. Il bello è che iOnRoad al momento è gratis: ognuno può scaricarla e provarla, decidendo se è davvero utile o meno.

iOnRoad: applicazione smartphone per la distanza di sicurezza é stato pubblicato su Autoblog.it alle 01:05 di mercoledì 25 gennaio 2012.

Ford: immagini dallo stand al CES di Las Vegas

Mi piace
+1
Tweet

Stand Ford al CES 2012

Siamo qui al CES di Las Vegas grazie all’invito di Ford, dove abbiamo potuto vedere un esemplare della nuova Fusion, la Evos e la Focus Electric, vetture dal notevole significato esposte in contemporanea al salone di Detroit. La Fusion misura 4.87 metri in lunghezza e rappresenta il più interessante e trasversale accenno di globalizzazione applicato all’automotive, visto che introduce una nuova piattaforma destinata alle Fusion, Mondeo e Lincoln MKZ: da tre piattaforme distinte si passa ad una soluzione condivisa, economica e profittevole – ma non certo priva di raffinatezze tecniche -, che rende più concreto il tentativo di razionalizzare la gamma e diminuire le ossature presenti. A tal proposito Carscoop scrive che i piani dell’Ovale si stanno concretizzando ad un ritmo superiore rispetto a quanto inizialmente prospettato.

I tecnici pensavano infatti di razionalizzare la produzione ed eliminare una piattaforma dopo l’altra fino ad un totale di 11 entro il 2014, quando in realtà potranno sbarazzarsi di ulteriori 2 piattaforme entro la fine del 2013. Queste 9 ossature serviranno l’85% della produzione Ford globale e garantiranno benefici economici e in termini di qualità. La Fusion, com’è evidente, trae ispirazione dalla Evos e pertanto aggiorna il precedente motivo stilistico noto come Kinetic Design. Questo prototipo dalla carrozzeria slanciata (4.50×1.97×1.36 metri) anticipa i futuri connotati di un marchio in trasformazione, alla ricerca di una nuova identità giocoforza più globale e non più subordinata a gusti o richieste di uno specifico mercato.

Per questo motivo la Fusion darà origine alla Mondeo europea, seguendo un copione già recitato dalle Fiesta e Focus: i tecnici dell’Ovale non devono quindi sviluppare due vetture differenti ma limitarsi ad aggiornarne una. La Evos ha introdotto la nuova griglia anteriore dal forte sapore Aston Martin, utilizzata – fra le altre – dalla Focus Electric. L’hatchback elettrica sarà in commercio entro il 2013 ed utilizza una piattaforma composta da un motore elettrico con potenza di 125 CV e coppia di 245 Nm, da batterie agli ioni di litio (prodotte da LG Chem) posizionate al retrotreno e da una trasmissione a rapporto singolo. .

Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012

Il marchio dell’Ovale espone infatti a Las Vegas l’ultima evoluzione del suo sistema SYNC, che a partire dal 2012 sarà offerto (in opzione) anche per le automobili con specifiche europee. Il SYNC riceve ora l’integrazione con i sistemi MyKey e beneficia di numerosi funzioni, compreso il riconoscimento vocale di oltre 10.000 comandi in 19 lingue, la possibilità di allestire un hotspot wi-fi e di collegare i più vari dispositivi tramite porta USB, ingressi aux in per audio e video e di leggere schede SD attraverso un apposito lettore. In precedenza abbiamo citato il MyKey, ovvero una dispositivo che permette di stabilire alcuni parametri senza che il conducente possa modificarli.

Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012

I genitori vogliono tenere “a freno” il proprio figlio? Con il MyKey possono limitare la velocità massima e il volume dell’audio, oppure possono impostare dei segnali d’allarme qualora vengano superate delle velocità pre-stabilite. Il Ford SYNC interagisce infine con l’Emergency Assistance. Quest’ultimo lancia un segnale d’allarme e richiede assistenza nel caso l’auto sia rimasta coinvolta in un sinistro.

Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012Stand Ford al CES 2012

Ford: immagini dallo stand al CES di Las Vegas é stato pubblicato su Autoblog.it alle 11:45 di venerdì 13 gennaio 2012.

Video: Ford Fusion – Salone di Detroit 2012 Live

Mi piace
+1
Tweet

<a href="http://www.linkedtube.com/3p97uteuQEk844db4ce6fb45fa92abb9115d51e496e.htm">LinkedTube</a>

Dopo le foto ecco il video live con l’arrivo della Fusion qui al Salone di Detroit. Come già accennato si tratta del modello che in Europa sostituirà la Mondeo e ne riprenderà il nome. L’auto, che arriverà sul mercato statuintense in autunno, sarà proposta con motorizzazioni a benzina, ibride ed ibride plug-in. Al momento del lancio si potrà scegliere tra un 2.5 litri da 170 cavalli, un EcoBoost 1.6 litri da 179 cavalli, un Ecoboost 2.0 litri da 237 cavalli ed una variante ibrida da 185 cavalli.

Successivamente arriverà la versione Energi, ibrida plug in basata sulla versione ibrida 2.0 litri con in aggiunta la possibilità di caricare la batteria tramite presa della corrente ottenendo così un’autonomia massima di 800km. Saranno disponibili sia un cambio automatico a sei rapporti, sia due automatici a sei marce che equipaggeranno l’auto a seconda del propulsore scelto.

La trazione è anteriore per tutte le motorizzazioni con integrale optional per la sola EcoBoost 2.0 litri con cambio automatico SelectShift. All’interno dell’auto gli eleganti interni incorniciano il sistema MyFordTouch che gestisce tutto il sistema di infotainment grazie ai comandi vocali ed al monitor touch screen presente al centro della plancia.

Ford presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di Mondeo

Ford presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di Mondeo

Ford presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di MondeoFord presenta la Fusion, modello globale che in Europa prenderà il nome di Mondeo

Video: Ford Fusion – Salone di Detroit 2012 Live é stato pubblicato su Autoblog.it alle 20:00 di lunedì 09 gennaio 2012.

Ford Fusion – Salone di Detroit 2012 Live

Mi piace
+1
Tweet

Ford Fusion - Salone di Detroit 2012 Live

Qui in diretta dal Salone di Detroit grazie all’iniziativa di Ford che ha inviato ben 150 bloggers provenienti da tutto il mondo per scoprire le ultime novità. Non solo bloggers appassionati di auto, ma esperti di design e lifestyle, ognuno con una propria visione e le proprie particolarità.

Alla Joe Louis Arena è stata presentata la Ford Fusion in anteprima mondiale non è più un modello che guarda solo all’America, ma un nuovo passo nel cammino che va sotto il nome di “One Ford“. Una strada che ha portato alla realizzazione di una Fiesta ed una Focus uguali sulle due sponde dell’Atlantico. E che forse già fra un paio di mesi vedrà il debutto della prossima Mondeo. Identica, per l’appunto alla nuova Fusion.

La nuova berlina tre volumi di segmento D risente evidentemente degli stilemi introdotti dalla Evos Concept allo scorso Salone di Francoforte. Da quello scenografico prototipo deriva in primo luogo la nuova presa d’aria e l’andamento dinamico del cofano motore, scalfito da profonde nervature longitudinali. Tutta improntata al dinamismo, la linea della Fusion/Mondeo culmina in una coda che nei gruppi ottici ritrova un ulteriore punto di contatto con la Evos.

La Fusion avrà una gamma motori leggermente diversa da quella della Mondeo: il modello americano debutterà con due turbo EcoBoost, un 1.6 da 180 CV e un 2.0 da 240 CV, quest’ultimo disponibile anche con le quattro ruote motrici. Le due unità sovralimentate affiancheranno il 2.5 quattro cilindri aspirato da 170 CV, mentre in un secondo momento arriveranno le varianti ibrida e ibrida plug-in (quest’ultima con un’autonomia di 800 km).

Ford Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 Live

Ford Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 Live

Se il 1.6 disporrà della sola trasmissione manuale a sei marce, i due motori più potenti si potranno scegliere anche con un automatico dallo stesso numero di rapporti, che sul 2.0 turbo rappresenterà l’unica alternativa, mentre sul 2.5 aspirato affiancherà il cambio manuale. Sul mercato USA a partire dall’autunno, la Fusion debutterà anche con la variante ibrida da 185 CV, basata su un 2.0 aspirato derivato dal 2.5 che equipaggia l’attuale Fusion Hybrid.

Ford Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 LiveFord Fusion - Salone di Detroit 2012 Live

Ford Fusion – Salone di Detroit 2012 Live é stato pubblicato su Autoblog.it alle 17:00 di lunedì 09 gennaio 2012.

Incidente alla Pinetina dove si allena l’Inter: interviene Babbo Natale

Mi piace
+1
Tweet

Non si dovrebbe, ma ogni tanto il sorriso scappa quando si vedono certi incidenti e soprattutto se non c’è nessun ferito. E’ questo il caso dell’incidente occorso oggi alla Pinetina di Appiano Gentile, dove si trova il campo di allenamento dell’Inter. Come si vede dalle immagini la Volvo, che a quanto pare non era guidata da nessuno dei calciatori interisti, abbatte il cancello. Niente paura, perchè arriva in soccorso niente meno che Babbo Natale… ovviamente con la dovuta calma.

Incidente alla Pinetina dove si allena l’Inter: interviene Babbo Natale é stato pubblicato su Autoblog.it alle 19:00 di giovedì 22 dicembre 2011.

Mika Häkkinen e Jenson Button firmano l’autografo sgommando

Mi piace
+1
Tweet

<a href="http://www.linkedtube.com/SeNf60uhDeQ874534e4477080a34ad520eb6fe377e4.htm">LinkedTube</a>

Chiedere un’autografo a Mika Häkkinen e Jenson Button potrebbe essere più lungo del previsto, quando anzichè carta e penna viene usata gomma e asfalto. I due piloti si sono prestati per un simpatico video della campagna “Never drink and drive – Join the Pact” e si sono esibiti nel siglare il proprio autografo sgommando all’impazzata. Massimo rispetto per Häkkinen e Button, ma il giudizio finale lo lasciamo a voi: chi dei due ha la migliore calligrafia sull’asfalto?

Mika Häkkinen e Jenson Button firmano l’autografo sgommando é stato pubblicato su Autoblog.it alle 14:05 di giovedì 22 dicembre 2011.