Chromebook: il laptop Google in video

Abbiamo già pubblicato la notizia dell’annuncio di Google Chromebook. Vediamo insieme qualcuna delle caratteristiche, così come sono state pubblicate sul sito ufficiale. Al momento sono due i modelli proposti, uno di Acer ed uno di Samsung, acquistabili su PixMania dal 15 Giugno. Diciamo subito che per la connettività 3G l’offerta è quella di 3 da 3 GB a 5 euro al mese, con i primi 30 giorni gratis. Nello stesso tempo, durante l’I/O Google ha chiarito che i Chromebooks potranno lavorare offline. La certezza c’è per Gmail, Google Calendar, Google Docs ed ovviamente Angry Birds, mentre per le altre come NY Times, HuffingtonPost e Sports Illustrated, bisognerà attendere l’uscita nel webstore.

Dal punto di vista tecnico Acer offre un laptop con schermo LCD retroilluminato a LED HD Widescreen CineCrystalTM da 11,6, perso di 1,34 kg, oltre 6 ore di utilizzo continuo, Processore Dual-Core Intel® AtomTM, Tecnologia Wi-Fi dual-band integrata e tecnologia 3G World-mode (opzionale), Webcam HD con microfono che elimina i rumori, Supporto dell’audio ad alta definizione, Due porte USB 2.0, Slot della scheda di memoria 4 in 1, Porta HDMI, Tastiera Google Chrome di dimensioni standard, Trackpad di grandi dimensioni completamente cliccabile.

Per Samsung si parla di display con luminosità di 300 nit da 12,1, 1,48 kg, oltre 8.5 ore di utilizzo continuo, Processore Dual-Core Intel® AtomTM, Tecnologia Wi-Fi dual-band integrata e tecnologia 3G World-mode (opzionale), Webcam HD con microfono che elimina i rumori, Due porte USB 2.0, Slot della scheda di memoria 4 in 1, Porta Mini-VGA, Tastiera Google Chrome di dimensioni standard, Trackpad di grandi dimensioni completamente cliccabile.

Velocità di avvio

Velocità di avvio. A quanto pare il Cromebook impiega solo 8 secondi per avviarsi ed il riavvio è istantaneo.

Sincronizzazione

Questa è una delle parti più interessanti. Tutti i dati vengono salvati online, per essere sincronizzati tra loro. A questo punto l’hardware diventa una sorta di “accessorio”. Cambiando computer non si dovrà reinstallare tutto da capo. Questo significa che in caso di guasto non si perderà nulla, mentre sarà possibile accedere tramite il pc di un amico o parente a tutti i propri dati, senza problemi.

Connettività

E’ vero, i sistemi operativi in commercio sono nati quando ancora il web non esisteva. I Chromebook sono invece nati per essere connessi, e per questo motivo sono forniti con WiFi e 3G.

Sicurezza

In questo caso utilizziamo parte di quanto scritto nel sito di Google:

I Chromebook utilizzano il primo sistema operativo progettato considerando questa costante minaccia. Impiegano il principio della ”defense in depth” (difesa in profondità) per offrire più livelli di protezione, in modo tale che, anche se un livello viene aggirato, gli altri continuino a funzionare. Pertanto, pur essendo comunque ancora importante prendere precauzioni per proteggere i dati, i Chromebook ti fanno stare un po’ più tranquillo.

Sui Chromebook, ogni applicazione e pagina web visitata viene eseguita in un ambiente circoscritto chiamato ‘’sandbox”. Pertanto, se visiti una pagina infetta, non sussiste il pericolo che altre schede o applicazioni sul computer o qualsiasi altro componente della macchina vengano infettati. La minaccia viene isolata.

Anche nell’eventualità che il malware riesca a uscire dalla sandbox, il Chromebook rimane comunque protetto. A ogni avvio, il computer effettua un controllo autonomo detto avvio verificato. Se viene rilevato che il sistema è stato compromesso o danneggiato in qualsiasi modo, avviene una riparazione autonoma senza alcun intervento da parte tua e potrai ripristinare in qualsiasi momento un sistema operativo che funziona come se fosse nuovo.

Quando utilizzi applicazioni web sul Chromebook, tutti i documenti vengono memorizzati in modo sicuro nella cloud. Alcuni tipi di file, come i download, i cookie e i file nella cache del browser, potrebbero invece rimanere sul computer. Il Chromebook crittografa tutti questi dati utilizzando hardware antimanomissione, in modo da rendere difficile l’accesso a quei file.

Aggiornamenti

Dato che le applicazioni più importanti sono online, gli aggiornamenti sono eseguiti direttamente alla fonte. In ogni caso Chrome esegue automaticamente l’aggiornamento delle applicazioni.

Applicazioni

Sul Chrome Web Store è già possibile trovare centinaia di applicazioni da scaricare ed usare subito.

Sarò sincero: la curiosità di provarne uno è forte, anche per verificare fino a che punto un Chromebook possa sostituire un pc (o mac) tradizionale. Le premesse ci sono, vedremo come saprà comportarsi il sistema operativo di Google.

UPDATE: cambiato il video iniziale con quello pubblicato anche dai nostri amici di Gadgetblog.

Chromebook: il laptop Google in video é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 12:27 di venerdì 13 maggio 2011.

Rispondi