Città fantasma in Cina

Mi piace
+1
Tweet

Quando parliamo di problemi ambientali o inquinamento in Cina, ci vengono in mente immagini di smog a Pechino, piuttosto che la diga delle Tre Gole. Stereotipi a parte, un interessante documentario della tv australiana, riportato da BoingBoing, ci fa vedere il risultato della corsa all’urbanizzazione.

Lascia allora perplessi vedere le immagini di Zheng Zhou, una vera e propria città fantasma. Case, edifici pubblici, hotel, tutti desolatamente vuoti. Ma non è tutto, perchè attorno a quest’area si continua a costruire, con cantieri aperti e lavori che proseguono. A Dongguan il South China Mall i clienti appaiono raramente ed alcuni piani dell’edificio principale sono rimasti vuoti dalla sua costruzione, sei anni fa. Eppure questo doveva essere il centro commerciale più grande del mondo, con 1500 negozi.

Nel resto del filmato, di un quarto d’ora circa, un’analisi più attenta alle questioni economiche ci fa il quadro della situazione. Una bolla che prima o poi esploderà come quella negli Stati Uniti, e forse proprio per questo chi investe non guarda in faccia a nessuno. La demolizione delle vecchie città continua, il sacrificio del territorio anche: chi sopravviverà vedrà.

Città fantasma in Cina é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 14:00 di martedì 19 aprile 2011.

Rispondi