Statua della Libertà di Las Vegas usata come francobollo

Mi piace
+1
Tweet

Tra originali e copie, ogni tanto può capitare di prendere un granchio. E’ quanto capitato al servizio postale americano, così ci racconta il New York Times, quando ha deciso di usare la Statua della Libertà di New York come simbolo per i francobolli. Non è la prima volta che accade, e gli amici appassionati di filatelia ne sapranno certamente più di noi.

Il problema è che se nel passato erano state utilizzate rappresentazioni grafiche, in questo caso è stato scelto uno scatto fotografico. L’immagine colpisce: la vista dal basso esalta l’importanza del soggetto così come i tratti del volto. Ma… un momento proprio i tratti del volto sono più definiti rispetto al normale e la statua sembra troppo “pulita”. Un caso di Photoshop? No, siamo di fronte ad un errore grossolano.

La statua della foto non è la Statua della Libertà di New York quanto piuttosto la sua copia, ovvero la Statua della Libertà di Las Vegas. Prova finale la “toppa”, forse una placca, proprio sul raggio centrale, vicino alla corona. Gli esperti d’arte battono le poste americane 1 a zero. Poste che ammettono l’errore e si scusano, consapevoli di aver effettuato un record: aver preso come originale la copia (ben 45 metri) più grande del mondo di una statua.

Statua della Libertà di Las Vegas usata come francobollo é stato pubblicato su artsblog alle 18:00 di lunedì 18 aprile 2011.

Rispondi