Navya Bus a guida autonoma: incidente in Austria con un pedone

Navya Bus

Navya Bus subisce una battuta d’arresto a Vienna, durante la fase di test del servizio.I Navya Bus 100% elettrici ed a guida autonoma di Vienna effettuavano un percorso di 2,2 chilometri comprendente 10 fermate, una delle quali era una stazione della metropolitana. Tutto fermo invece dopo l’incidente tra un pedone e uno dei veicoli avvenuto giovedì mattina. Una donna di 30 anni si è scontrata con l’autobus della francese Navya, subendo ferite lievi. L’autorità hanno quindi deciso di sospendere ogni test finchè non saranno chiariti i risultati delle indagini.

Al momento non sono chiare le responsabilità dell’incidente. Pare che il Navya Bus stesse viaggiando a circa 10 km/h nel momento in cui ha colpito il ginocchio della donna, che secondo alcune testimonianze stava ascoltando musica in cuffia e guardava lo smartphone camminando contromano rispetto al bus.

Questo però non chiarisce il motivo dello scontro: il bus non è riuscito a rilevare il pedone oppure non è riuscito a mettere in atto i sistemi di emergenza? C’è da aggiungere che i test a Vienna sono iniziati da poco più di un mese, ed a bordo di ogni mezzo c’è un autista che dovrebbe intervenire in caso di problemi. Se anche l’autista non è riuscito ad evitare l’incidente, è il caso di porsi qualche dubbio.

La startup francese è impegnata in altri test in decine di città in tutto il mondo, ma non ha rilasciato dati o commenti sulle altre sperimentazioni.

 

 

L’articolo Navya Bus a guida autonoma: incidente in Austria con un pedone proviene da Quotidiano Motori.