Uber Jump Roma: tariffe, costi e come funziona il bike-sharing

Uber Jump Roma:il servizio di bike-sharing elettrico a pedalata assistita è a disposizione per i cittadini romani, per muoversi più facilmente in città e raggiungere la propria destinazione con una nuova modalità di trasporto. I sistemi di condivisione di biciclette con base fissa richiedono agli utenti di restituire le biciclette alle stazioni, il che limita notevolmente dove le persone possono iniziare e terminare i loro viaggi. Gli utenti Uber Jump possono godere della comodità di terminare il viaggio dove vogliono, a patto che la bicicletta sia fissata a un rack o altra infrastruttura approvata, invece di dover trovare una stazione docking vicina (e a volte piena).

Per le città, i programmi a flusso libero offrono anche una maggiore flessibilità nella progettazione e nella regolazione delle aree di servizio in base alla domanda degli utenti e ad un accesso equo. Inoltre, i programmi a flusso libero richiedono meno investimenti di capitale per la costruzione e la manutenzione delle stazioni.


Uber Jump Roma: come funziona?

Le bici Uber Jump Roma si possono trovare e prenotare una bici tramite l’app Uber. Le biciclette di Uber Jump Roma sono dotate di tecnologia “lock to” integrata e dispongono di sistema GPS. Queste caratteristiche assicurano una guida più responsabile da parte degli utenti e una maggiore sicurezza di parcheggio, unita alla pedalata assistita che aumenta progressivamente la velocità fino a 25 km/h. 700 biciclette elettriche sono disponibili da subito con l’obiettivo di arrivare a 2.800 unità in poche settimane, per coprire una superficie pari a 57 km quadrati, che ricomprende oltre alle zone del centro storico anche zone più esterne come Eur, quartiere Coppedè, Monteverde Nuovo e Fleming.

Nel 2017, Uber Jump ha lanciato il primo sistema di condivisione di biciclette elettriche dockless negli Stati Uniti. Il bike-sharing dockless amplia le opzioni di trasporto per i residenti, semplificando il noleggio e il parcheggio in qualsiasi punto della città, invece che nelle stazioni designate. Nel maggio 2018 Uber ha acquisito JUMP al fine di ampliare le tipologie di trasporto all’interno della sua applicazione e rendere ancora più semplice girare la città senza usare il proprio veicolo.

Le biciclette a pedalata assistita Jump sono disponibili in oltre 13 città degli Stati Uniti; in alcune località è inoltre presente anche il servizio di monopattini. In Europa sono 8 le città ad oggi in cui è operativo il servizio Jump e Roma è la prima città in Italia a poter offrire ai propri cittadini, e non solo, questo servizio.

Uber Jump Roma: le bici elettriche

Per trasformare veramente il trasporto urbano, la bici elettrica è la chiave. Con una media di 4-5 km dei viaggi e-bike Uber Jump, queste biciclette stanno già sostituendo in molti mercati i viaggi tradizionalmente percorsi in auto. Più divertimento, meno sforzo: le e-bike rendono l’andare in bicicletta un’opzione più praticabile e adattabile a molte più situazioni. Per pedalare una bici elettrica non c’è bisogno di esercitare un eccessivo sforzo fisico e questo la rende perfetta anche per andare al lavoro. La bicicletta elettrica a pedalata assistita è la soluzione perfetta per chiunque, di qualunque età.

La bicicletta elettrica Uber Jump è il risultato di diversi anni di progettazione ed evoluzione operativa. Le caratteristiche di design della bici includono:

  • Pedalata assistita
  • Telaio in alluminio
  • Freni a disco
  • Batteria estraibile
  • Nuovo display e pannello di controllo
  • Supporto per smartphone per una facile navigazione
  • Lucchetto con cavo integrato e retrattile
  • Codici QR per sbloccare facilmente la bici
  • GPS tempo reale
  • Connettività LTE

Uber Jump Roma: quanto costa, le tariffe

Il sistema di tariffe e costi sono decisamente semplici. Per Uber Jump Roma si paga 0,50 € allo sblocco, e successivamente 0,20 € al minuto. Attenzione, perchè il conteggio inizia al momento della prenotazione tramite l’app Uber. E’ possibile mettere una bici in pausa per un massimo di 60 minuti.

 

Uber Jump Roma: area di utilizzo e zona di parcheggio

L’area di utilizzo Uber Jump Roma corrisponde all’incirca al centro storico della capitale:

 

E’ possibile utilizzare le bici Uber Jump in qualsiasi punto della zona di servizio indicata sulla mappa qui sopra, disponibile anche nell’app. Quando si vuole interrompere la corsa, è necessario parcheggiare la bici all’interno dell’area. Attenzione: alle bici parcheggiate fuori da questa zona viene applicato un costo aggiuntivo di 25 Euro. Esistono anche “aree vietate”: sono indicate molto chiaramente in rosso nell’app Uber. Se l’utente prova a terminare una corsa in una di queste zone, l’app  chiederà di spostare la bici tramite una notifica per evitare l’addebito di 25 Euro.

Viene comunque richiesto di legare la bici a una rastrelliera o un palo in modo che non intralci la circolazione di pedoni e veicoli e non blocchi il marciapiede.

Assicurazione Uber Jump Roma

Uber ha acquistato un’assicurazione a copertura dei danni che potresti causare a terzi e alle loro proprietà a seguito di un sinistro, mentre si è alla guida. L’assicuratore relativo a Jump Bikes è XL Insurance Company SE, una compagnia assicurativa con sede a St. Stephen’s Green, Dublino 2, in Irlanda, registrata con il numero 641686 e regolata dalla Central Bank of Ireland. XL Insurance Company SE fa parte di AXA XL, una divisione di AXA Assicurazioni.

L’articolo Uber Jump Roma: tariffe, costi e come funziona il bike-sharing proviene da Quotidiano Motori.