La nuova Hyundai i10 è grandissima [Test Drive]

nuova Hyundai i10

Hyundai i10: utilizzare una vettura di piccole dimensioni è un “obbligo” o un “piacere”? Hyundai va alla conquista delle utilitarie con la nuova i10 1.0 MPI 67 CV che non vedevo l’ora di provare. Non scherzo!

Nuova Hyundai i10: me la consigli?

Sai una cosa? Ho sempre avuto la passione per le auto piccole, anzi per quelle piccolissime. Chi deve progettarle ci deve mettere tutto l’impegno e la fantasia per arrivare a soluzioni incredibili in poco spazio. E questa nuova Hyundai i10, svelata all’ultimo Salone di Francoforte, è proprio così: piccola fuori e grande dentro. Parlo di 3,6 metri di lunghezza, 1,68 metri di larghezza e 1,48 di altezza. Chiaro, se dovessi fare viaggi lunghi in compagnia di altre quattro persone cercherei una vettura dalle dimensioni maggiori, ma se sei un pendolare e magari viaggi spesso da solo, questa i10 potrebbe fare al caso tuo, e qui sotto ti spiego perchè.

 

Nuova Hyundai i10: come va?

La nuova Hyundai i10 è la classica vettura per chi non vuole avere sorprese. Su strada il suo comportamento è esattamente quello che ti aspetti. Agile e scattante nel traffico, con il 1.0 tre cilindri che ce la mettere tutta per essere al pari delle attese. Certo, non è una sportiva, ma usando bene il cambio, con le cinque marce con rapporti ben calibrati, si parte al semaforo senza alcun imbarazzo.

Mi è piaciuta la maneggevolezza, con il raggio di sterzata che aiuta molto negli spazi ristretti. Il parcheggio è semplice e, questa voglio dirla, viene facile anche quando le strisce per terra sono state disegnate trent’anni fa: hai presente la situazione vero? Fuori dai centri urbani basta appoggiare il piede sull’acceleratore in modo da viaggia a filo di gas, così riesci ad abbassare i consumi. Forse è migliorabile l’insonorizzazione, con il rumore tipico del tre cilindri che si sente bene. Si doveva fare sicuramente di più sulla qualità audio. E’ un peccato, perché il sistema infotainment è davvero completo e proprio per questo meritava diffusori migliori.

C’è però da dire che un aspetto sul quale Hyundai ha fatto le cose in grande è quello dei sistemi di sicurezza ed assistenza alla guida. Se scorro l’elenco vedo nomi e sigle con funzionalità che di solito si trovano su auto di livello superiore. C’è infatti la Frenata Autonoma d’Emergenza che identifica la presenza di pedoni ed automobili di fronte alla vettura, così come la Gestione Automatica dei Fari Abbaglianti, il Riconoscimento dei Limiti di Velocità ed il Rilevatore di Stanchezza del Guidatore. Tra gli altri, mi ha sorpreso positivamente il Mantenimento della Corsia. Questo sistema utilizza la videocamera frontale e ti avvisa con un allarme sonoro e visivo prima che l’auto esca dalle linee sull’asfalto. Non solo, perché si attiva una sterzata correttiva in modo da riportare la vettura in posizione corretta. In pratica, quando guidi senti un leggero movimento sullo sterzo, come se qualcuno ti stesse dando un aiuto.

Nuova Hyundai i10: come sono gli interni?

Dico la verità: prima di salire al posto del guidatore ho provato i posti posteri e… sorpresa, oppure no, c’è tanto spazio. Per chi è alto anche più di 180 cm, c’è la sicurezza di non toccare con la testa o con le ginocchia: mica male.

Al posto di guida i materiali danno la sensazione di qualità con sedili particolarmente comodi. Ho apprezzato il pannello del cruscotto, che si contraddistingue per un design tridimensionale a nido d’ape. Apprezzabile lo sforzo di eliminare il bruttissimo effetto tablet in plastica povera inglobando il touch screen da 8”, che su una vettura piccola come la Huyndai i10 sembra diventare grandissimo.

Il bagagliaio è da 252 litri. In pratica puoi trasportare una valigia di medie dimensioni, oppure quattro grandi sacchetti della spesa. A proposito di fatiche nel caricare sacchetti e borse, la soglia di carico è stata abbassata di quasi 3 centimetri, mentre il fondo del bagagliaio è ad altezza regolabile in due posizioni. Non ultimo i sedili posteriori, che sono ribaltabili con una sola mano.

Riprendendo il discorso del sistema multimediale, c’è da aggiungere che non manca nulla: è compatibile con Android Auto ed Apple CarPlay e può eseguire il mirroring dello smartphone che si può ricaricare in wireless. Da segnalare il sistema Bluelink che utilizza una sim card installata a bordo: si possono così ottenere in tempo reale informazioni sul meteo e sulla viabilità, aggiornamenti su parcheggi, distributori di carburante e stazioni di ricarica, prezzi compresi. La funzione “Find My Car” è utilissima e permette di localizzare facilmente la propria i10.

 

Nuova Hyundai i10: c’è l’impronta italiana

Se dico che gli italiani hanno sempre dettato legge per quanto riguarda il settore utilitarie non credo di ricevere smentite. Com’è possibile allora che questa nuova Huyndai i10 sia piccola, carina e simpatica? Semplice: i coreani si sono affidati a Davide Varenna.

E’ un giovane, oserei dire giovanissimo, designer italiano. Dopo la laurea al Politecnico di Milano ha proseguito gli studi in Germania ed ora lavora proprio al Centro Design Hyundai di Russelsheim. Come nella migliore tradizione del design italiano, questa i10 ha dimensioni ridotte ma i giochi di pieni e di vuoti riescono a suggerire un movimento che porta a proporzioni riuscite.

Un’accoppiata, quella tra Corea e Italia, che nasce in tempi non sospetti: Giugiaro realizzò con la sua Italdesign la Hyundai Pony nel lontano 1974. E anche uno dei modelli recenti che sono stati più apprezzati, la Tucson, porta la firma di un altro designer italiano: Nicola Danza. Sarà un caso?

 

Nuova Hyundai i10: il listino prezzi è abbordabile

Dopo aver visto e provato tutti i sistemi elettronici, pensavo che il prezzo sarebbe stato molto più alto di quanto lo è in realtà. Tieni presente che l’unico motore disponibile è il tre cilindri 1.0 MPI 67 CV benzina con cambio manuale a cinque rapporti oppure con cambio automatico. Per avere più potenza dovrai aspettare la prossima estate, quando arriverà anche il 1.0 Turbo GDi a tre cilindri, con una potenza di 100 CV nella versione sportiva i10 N.

Veniamo allora ai prezzi: la nuova Hyundai i10 1.0 MPI 67 CV nella versione Tech con Multimedia System da 8″ e Bluetooth è proposta anche senza permuta o rottamazione, a rate mensili da 99 € e un anticipo di 3.700 €. Con il finanziamento Hyundai i-Plus Gold (TAN 3,99% – TAEG 5,98%) è disponibile a 12.300 €, con un bello sconto rispetto al prezzo di listino di 15.000 €: dopo tre anni puoi scegliere se tenerla, sostituirla con un nuovo modello Hyundai, o restituirla.

Il listino ufficiale riporta comunque prezzi che partono da 12.900 € della versione Advanced per arrivare ai 17.800 € della versione Prime.

I pro e i contro della Nuova Hyundai i10


 

 

L’articolo La nuova Hyundai i10 è grandissima [Test Drive] proviene da Quotidiano Motori.