Open

Gianluca ha inserito Open nella libreria Un padre ossessivo e brutale che lo vuole numero uno al mondo a ogni costo. Gli allenamenti a ritmi disumani, contro il «drago» sputapalle. La solitudine assoluta in campo che gli nega qualsiasi forma di gioventú. E poi una carriera da numero uno lunga vent’anni e 1000 match. Punteggiata …

16 marzo 1978

Gianluca ha inserito 16 marzo 1978 nella libreria Il racconto appassionante e drammatico delle 24 ore che portano alla strage di Via Fani e al sequestro di Aldo Moro. Questo libro è il racconto di ventiquattro ore che hanno cambiato l’Italia. Poche volte nella storia capita che un intero Paese si accorga immediatamente di essere …

L’isola dei senza memoria

Gianluca ha inserito L’isola dei senza memoria nella libreria In un tempo non precisato, su un’isola senza nome l’intera popolazione progressivamente smette di ricordare. Come per un’inspiegabile epidemia della memoria, sparisce l’idea di qualcosa, quindi sparisce la cosa stessa. Un giorno dopo l’altro, l’epidemia colpisce tutto e tutti. Nottetempo un guizzo inatteso, e gli uccelli …

La barzelletta ebraica

Gianluca ha inserito La barzelletta ebraica nella libreria «Che cos’è un maglione ebraico? Un indumento di lana che un figlio indossa quando sua madre ha freddo». Cosí come è accaduto per gli ebrei, la barzelletta ebraica ha viaggiato intorno al mondo, apprendendo innumerevoli linguaggi diversi, venendo raccontata di fronte a folle piuttosto ostili, ma mantenendo …

Codice Kingfisher

Gianluca ha inserito Codice Kingfisher nella libreria Ottobre 2016: in America, le elezioni sono a poche settimane di distanza. Grace Elliott sognava di scrivere per quotidiani importanti come il New York Times o il Washington Post, invece ha ormai quarantatré anni, un divorzio alle spalle e lavora al National Flash, un settimanale patinato che si …

Quel fascista di Pansa

Gianluca ha inserito Quel fascista di Pansa nella libreria L’uscita del Sangue dei vinti provocò un finimondo. Presidi alle presentazioni, cortei di protesta, tutto questo perché Pansa aveva osato dichiarare che la storia della resistenza era il frutto del racconto parziale dei vincitori. Una storia bugiarda consolidata dal fatto che ieri, e ancora oggi, c’era …